8 Marzo: contro la violenza alle donne

In occasione delle celebrazioni dell’8 marzo l’Istituto Faravelli ha organizzato un evento per dire basta alla violenza contro le donne, fenomeno che purtroppo riempie le cronache dei giornali.
Fuori dalla retorica, alcune studentesse hanno interpretato citazioni di autori o personaggi celebri sull’argomento, quali Simone de Beauvoir, Helga Schneider, Koffi Annan, Gandhi, Orazio, Goethe, per avere spunti di riflessione e maturare nella consapevolezza del rispetto dei diritti umani.

 

 

 


Emozionante è stato il momento in cui uno studente ha recitato il brano di William Shakespeare “in piedi signori davanti ad una donna” e altrettanto suggestivo il monologo sulla “violenza sulle donne” di Paola Cortellesi e Claudio Santamaria, interpretato da due studenti della 3 AFS. Il duetto, pregno di momenti suggestivi, ha presentato sotto una veste informale e vicino ai giovani la tematica della violenza di genere e il riscatto della donna da una realtà familiare oppressiva e soffocante.
Ai dialoghi si sono succeduti i momenti di ballo. Il primo eseguito con classe ed eleganza da una studentessa sulle note della canzone “La Bambola” di Patty Pravo il secondo, un flash mob, ha portato in pista ragazzi e ragazze di tutte le classi dell’Istituo che hanno danzato accompagnati dalla colonna sonora “Break the chain”, composta da Tena Clark, sulle orme di tutte quelle donne che l’hanno eseguita nelle più grandi piazze del mondo.
La giornata, che rientra nei progetti attivati dalla scuola per lo sviluppo della cittadinanza attiva, ha riscosso un enorme successo tra gli studenti che hanno avuto modo di riflettere sul ruolo della donna.